Brexit: regime IVA a decorrere dal primo Gennaio

Dottori commercialisti e Avvocati: il regime IVA a decorrere dal primo Gennaio 2021 per servizi ricevuti da, ed erogati nei confronti di soggetti residenti nel Regno Unito (UK)

A seguito della ormai nota Brexit, dall’1/1/2021 Dottori Commercialisti e Avvocati dovranno applicare i seguenti regimi IVA per le prestazioni di servizi ricevuti da, ed erogati nei confronti di, soggetti residenti nel Regno Unito (UK).

Acquisti di servizi erogati da soggetti residenti UK, e che non si siano domiciliati in uno degli stati UE


Tali acquisti non sono più soggetti al regime “reverse charge” comunitario.


Pertanto:

- per ciascun acquisto di detti servizi, dovrà essere emessa autofattura ex art. 17, secondo comma, DPR 633/1972;

- tali operazioni non rientreranno più negli elenchi Intrastat.

Prestazioni rese nei confronti di soggetti residenti UK, sia esercenti attività di impresa/lavoro autonomo che privati


Tali prestazioni non sono più operazione intraUE ma servizi esclusi dall’applicazione dell’IVA ex art. 7-septies, lettera c, DPR 633/1972.


Anche in questo caso, dette prestazioni non rientreranno più negli elenchi Intrastat.

Si rammenta infine che le fatture di acquisto UK datate 2020 e pervenute nel 2021, rientrano ancora nel regime IVA previsto per le operazioni comunitarie.

12 visualizzazioni0 commenti