Legge di bilancio 2021: esonero contributivo per i lavoratori autonomi

L’art. 1 comma 20 della L. 178/2020 (Legge di Bilancio 2021) ha previsto l’esonero parziale del versamento dei contributi previdenziali a favore dei lavoratori autonomi:


- iscritti alla Gestione Separata INPS o iscritti alle Casse previdenziali dei propri Ordini di appartenenza (quali per esempio la Cassa Forense, Cassa Dottori Commercialisti, ecc.);


- che nell’anno 2019 abbiano avuto un reddito complessivo non superiore a €. 50.000,00;


- che nell’anno 2020 abbiano avuto un calo del fatturato o dei corrispettivi non inferiore al 33% rispetto al 2019.

Come sopra indicato, l’esonero in argomento sarà solo parziale e il successivo comma 21 della norma citata prevede che entro l’1/3/2021 (60 giorni dall’entrata in vigore della L. 178/2020), il Ministero del Lavoro, di concerto con il MEF, emani uno o più decreti per definire criteri e modalità per la concessione dell’esonero stesso.

9 visualizzazioni0 commenti