Lotteria degli scontrini, la corazzata Potëmkin del Fisco Italiano

Ricordiamo a negozianti e acquirenti che a decorrere dal primo gennaio 2021 parte la "Lotteria degli scontrini", che prevede premi e cotillon per chi acquista con scontrini elettronici superiori a 1 euro.


CONDIZIONI PER PARTECIPARE

a) per chi emette lo scontrino > il registratore di cassa va adeguato alla trasmissione telematica dei corrispettivi (penso che l'abbiate già fatto tutti da tempo,

in ogni caso il decreto Rilancio ha prorogato al 1° gennaio 2021 anche la non applicazione delle sanzioni di cui all’articolo 2, comma 6, D.Lgs. 127/2015 nei confronti degli operatori non ancora dotati di registratori telematici

> lo scontrino emesso deve contenere il codice lotteria (v/sotto)

b) per il cliente > il cliente deve essere maggiorenne e residente in Italia > l'acquisto deve essere fatto come privato > lo scontrino deve essere di almeno 1 euro > possedere uno strumento elettronico (pc o smartphone) per accedere al sito delle Dogane e farsi dare il "codice lotteria (personale)" da mettere sullo scontrino IL CONSUMATORE DEVE RICHIEDERE IL CODICE PER POTER PARTECIPARE

In questi giorni i contribuenti (consumatori) possono chiedere e ottenere il codice lotteria, che può essere stampato o salvato su dispositivo mobile, accedendo all’area pubblica del portale “Lotteria” (www.lotteriadegliscontrini.gov.it), messo a disposizione dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli. Si tratta di un codice alfanumerico e di un codice a barre, abbinato al codice fiscale, che consentirà di partecipare alla lotteria degli scontrini se esibito all’esercente al momento dell’acquisto. L'ESERCENTE DEVE COMUNICARE ALL'AGENZIA I DATI DEGLI SCONTRINI CON CODICE LOTTERIA

Per partecipare all’estrazione, infatti, è necessario che i contribuenti, al momento dell’acquisto, comunichino il proprio codice lotteria all’esercente e che quest’ultimo trasmetta all’Agenzia delle entrate i dati della singola cessione o prestazione, secondo le modalità di cui all’articolo 2, commi 3 e 4, D.Lgs. 127/2015 (cfr., Provvedimento interdirettoriale n. 80217 del 5.03.2020 del direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, d’intesa con il direttore dell’Agenzia delle entrate). Per i dettagli tecnici, basta chiedere a chi ha venduto la cassa e/o ne fa la manutenzione. BIGLIETTI VIRTUALI

Ogni acquisto genera un numero di biglietti “virtuali” che consentono la partecipazione alla lotteria: in particolare, ogni euro speso dà diritto a 1 biglietto virtuale, fino a un massimo di 1.000 biglietti per un acquisto pari o superiore a 1.000 euro.

VALE ANCHE SE AVETE CHIESTO LA FATTURA COME PRIVATI (ad esempio per detrazione in dichiarazione)

La partecipazione all’estrazione a sorte sarà consentita anche con riferimento a tutti gli acquisti di beni o servizi, sempre effettuati fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione, documentati con fattura, a condizione che i dati di quest’ultima siano trasmessi telematicamente all’Agenzia delle entrate ai sensi dell’articolo 21 D.L. 78/2010, ovvero ai sensi dell’articolo 1, comma 3, D.Lgs. 127/2015. ESTRAZIONI AGGIUNTIVE "ZEROCONTANTI" Al fine di incentivare l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici da parte dei consumatori, sono stati istituiti anche dei premi speciali, da attribuire mediante estrazioni aggiuntive a quelle ordinarie, ai soggetti che effettuano transazioni attraverso strumenti che consentano il pagamento elettronico. Quindi, la lotteria avrà estrazioni “ordinarie” ed estrazioni “zerocontanti”: se il contribuente avrà utilizzato strumenti di pagamento elettronico parteciperà ad entrambe. CALENDARIO DELLE ESTRAZIONI

Le operazioni di estrazione avvengono secondo il calendario reso pubblico sul sito istituzionale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e nell’area pubblica del portale “Lotteria”. La prima estrazione sarà il 14 gennaio 2021.

PREMI Le estrazioni “ordinarie” premiano solo i consumatori:

> sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana; > tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese; > un premio di 1 milione di euro ogni anno. Nel caso di estrazioni “zerocontanti”, lo scontrino estratto premia sia il consumatore, sia l’esercente:

> quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana; > dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese; > un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.

COME RISCUOTERE I PREMI L’Agenzia delle dogane e dei monopoli potrà effettuare il pagamento esclusivamente mediante bonifico bancario o, per i soggetti sforniti di conto bancario, con assegno circolare non trasferibile. L’Agenzia delle dogane e dei monopoli invia sempre ai vincitori una raccomandata AR o una PEC. Inoltre se avrai inserito nell'area riservata il tuo numero di cellulare, ti verrà inviata anche una comunicazione informale tramite SMS.

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli darà notizia formale della vincita: a) all'indirizzo di posta elettronica certificata del vincitore se disponibile nell'area riservata del portale (modalità non utilizzabile nel caso in cui l’indirizzo di posta elettronica certificata non risulti attivo o la casella risulti piena);

b) tramite raccomandata con avviso di ricevimento all'ultimo indirizzo di residenza del vincitore disponibile nell'ANPR - Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente ovvero in Anagrafe Tributaria (per il vincitore che non ha segnalato un indirizzo di posta elettronica certificata o che, pur avendolo segnalato, ha un indirizzo di posta elettronica certificata che non risulta attivo o che ha la casella di posta elettronica piena).

ATTENZIONE ALLA DECADENZA

Nel caso a) il vincitore dovrà, a pena di decadenza, entro 90 giorni dalla ricezione del messaggio di posta elettronica certificata, comunicare le modalità di pagamento prescelte. Nel caso b) il vincitore dovrà, a pena di decadenza, recarsi entro 90 giorni dalla ricezione della raccomandata presso l’Ufficio dei monopoli territorialmente competente in base al proprio domicilio fiscale per l’identificazione e l’indicazione delle modalità di pagamento. Chi si è registrato nell'area riservata del portale – tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o, anche, CNS (Carta Nazionale dei Servizi), Fisconline o Entratel – potrà lì verificare se ha vinto. Per ogni approfondimento, l'indirizzo dedicato dell'Agenzia Dogane e Monopoli è: https://www.lotteriadegliscontrini.gov.it/portale/

4 visualizzazioni0 commenti